venerdì 6 luglio 2012

Et voilà le Champagne... MOET & CHANDON

Bene... Tiriamoci su con questo caldo... Volete gradire una fresca coppa di Champagne??? 
Mi sembra di aver provato una sola volta le sue bollicine ma francamente non ne sono neppure tanto sicura e non me lo ricordo più ehmmm... per le mie tasche è di certo meglio il più accessibile Spumante. E per lo più amo lo Spumante Italiano!! Queste minis l'ho fatte un paio di mesi fa e hanno sorvolato già da tempo l'oceano per raggiungere la loro nuova casa.
Sono un po' in fissa con il Vintage ultimamente... che si vede?!? ;o)))) E assolutamente questa volta il protagonista è di nuovo Alphonse MUCHA!! L'artista dell'Art Nouveau che adoro (come già avete notato) e che vedrete spesso nel mio blog. 
Do you like Champagne? Drink a virtual cup with me. Just a virtual cup because the bottle is too small. I once tasted the Champagne in the past... But I love my Italian Spumante ;o)) With my miniature I can offer you a virtual cup!! These special bottles and their boxes are in Alphonse MUCHA theme. I love this special Art Nouveau Artist (as you already know) so you will have the occasion to see also in the future some other issue about this wonderful Artist.
Ed ora un po' di storia dalla fantastica enciclopedia online... 
I vini della regione della Champagne erano conosciuti fin dal Medioevo; venivano prodotti principalmente dai monaci delle numerose abbazie presenti nella regione, che lo usavano come vino da messa. Ma anche i regnanti francesi apprezzavano molto questi vini, fini e leggeri, tanto da offrirli in segno di omaggio agli altri regnanti europei. Si trattava però principalmente di vini fermi, quindi senza spuma, e rossi. Le guerre ed i saccheggi, che nel 1600 devastarono la regione, causarono la distruzione e l'abbandono delle abbazie e dei conventi, e quindi il decadimento delle annesse vigne.

Wines from the Champagne region were known before medieval times. The Romans were the first to plant vineyards in this area of northeast France, with the region being cultivated by at least the 5th century, possibly earlier. Later, churches owned vineyards and monks produced wine for use in the sacrament of Eucharist. French kings were traditionally anointed in Reims, and Champagne wine was served as part of coronation festivities. The Champenois were envious of the reputation of the wines made by their Burgundianneighbours to the south and sought to produce wines of equal acclaim. However, the northerly climate of the region gave the Champenois a unique set of challenges in making red wine. At the far extremes of sustainable viticulture, the grapes would struggle to ripen fully and often would have bracing levels of acidity and low sugar levels. The wines would be lighter bodied and thinner than the Burgundy wines they were seeking to outdo.

Le Moët & Chandon è stata una tra le più famose case produttrici di Champagne del mondo. Fondata nel 1743 da Claud Moët, diventa subito famoso grazie alla sua idea di "Champagne Vintage": le Brut Impérial. Quello che invece ho riprodotto io è le Crémant imperial.
La loro marca più famosa, il Dom Pérignon, fu chiamata così perché Pierre Pérignon, giovane monaco benedettino, è ricordato in una leggenda come "il padre dello champagne". Intorno al 1670 Pérignon, giunse all'abbazia d'Hautvillers, vicino ad Épernay, con l'incarico di tesoriere; egli trovò il convento, e le vigne, in uno stato di totale abbandono che si adoperò per rimetterle in sesto. Il suo lavoro fu indirizzato principalmente alla produzione del vino; da perfezionista qual era, si applicò alla selezione delle uve migliori facendo cadere la sua scelta cadde sul pinot noir e preferendo una spremitura dolce per ottenere un mosto chiaro anche se da uve a bacca nera (tutte tecniche caratteristiche, ancora oggi, della produzione dello champagne). Rimane il dubbio sulla genesi della trasformazione del vino fermo in vino spumante.
Dom Pérignon is a brand of Champagne produced by Moët et Chandon. It is named after Pierre Pérignon, a Benedictine monk who was an important quality pioneer for Champagne wine but who, contrary to popular myths, did not discover the champagne method for making sparkling wines. Dom Pérignon was the first prestige cuvée, an idea proposed by Englishman Laurence Venn. The first vintage of Dom Pérignon was 1921 and was only released for sale in 1936. Dom Pérignon is a vintage champagne, meaning that it is only made in the best year, and all grapes used to make the wine were harvested in the same year. Many champagnes, by contrast, are non-vintage, which means that the champagne is made from grapes harvested in various years.
Una versione afferma che lo champagne sia nato casualmente per errore durante il processo di vinificazione di alcuni vini bianchi; tale errore avrebbe causato lo scoppio di alcune bottiglie poste ad affinare in cantina e quindi portato alla scoperta, da parte dell'abate, della "presa di spuma". Un'altra versione afferma che l'abate, per rendere più gradevole il vino prodotto, vi aggiungesse in primavera dei fiori di pesco e dello zucchero, tappando successivamente la bottiglia con tappi di legno di forma tronco-conica; allo stappare della bottiglia si produceva della spuma. Inizialmente fu soprannominato il Vino del diavolo (le vin du diable) proprio per lo scoppio accidentale di queste bottiglie.
Quale che sia la versione reale, l'abate arrivò alla conclusione che la spuma fosse dovuta ad una rifermentazione (dovuta o ad errori nella vinificazione o all'aggiunta di lieviti - contenuti nei fiori di pesco - e di zucchero) del vino, con conseguente produzione di anidride carbonica.
A questo punto, resosi conto della gradevolezza del vino "spumante", decise di perfezionarne la produzione. Da quel momento in poi anche altri proprietari di vigne della zona iniziarono a produrre il vino seguendo le indicazioni dell'abate ed i nuovi produttori contribuirono all'affinamento ed al miglioramento della tecnica di produzione dello champagne. 
In France, the first sparkling Champagne was created accidentally; its pressure led it to be called “the devil’s wine” (le vin du diable), as bottles exploded or corks jolted away. In 1844 Adolphe Jaquesson invented the muselet to prevent the corks from blowing out. Initial versions were difficult to apply and inconvenient to remove. Even when it was deliberately produced as a sparkling wine, Champagne was for a very long time made by the méthode rurale, where the wine was bottled before the only fermentation had finished. Champagne did not utilize the méthode champenoise until the 19th century, approximately 200 years after Christopher Merret documented the process. The 19th century saw an explosive growth in Champagne production, going from a regional production of 300,000 bottles a year in 1800 to 20 million bottles in 1850.
In the 19th century Champagne was noticeably sweeter than the Champagne of today. The trend towards drier Champagne began when Perrier-Jouët decided not to sweeten his 1846 vintage prior to exporting it to London. The designation Brut Champagne, the modern Champagne, was created for the British in 1876. I'm reproducing in miniature the Crémant Imperial.
La crescita della popolarità dello champagne ha portato alla nascita di aneddoti e leggende difficilmente verificabili, quali il fatto che Dom Pérignon fosse un esperto assaggiatore di vini (in realtà egli era astemio ma, essendo anche vegetariano, era un eccellente assaggiatore di uve), la confessione in punto di morte da parte di Dom Pérignon della ricetta segreta dello champagne (non di ricetta si trattava, ma soltanto dell'indicazione di aggiungere al vino zucchero e miscela di liquori), il fatto che la forma del bicchiere a coppa in cui veniva servito fosse stata modellata sulla forma - considerata perfetta - del seno di Madame de Pompadour, ed altre ancora.
Rimane il fatto che lo champagne è un vino la cui notorietà è diffusa in tutto il mondo ed il cui uso ha assunto valenza simbolica in varie situazioni (basti pensare al varo delle navi, alle premiazioni delle gare automobilistiche e ciclistiche ed in generale a tutte le celebrazioni di eventi particolarmente importanti).

Bene vi ho fatto venire un po' voglia di queste bollicine?!? Per provare è meglio l'economico Spumante ma sognare non costa nulla vero??  ;o)))


Fonti: Wikipedia

56 commenti:

  1. Ciao ..! Le tue mini bottiglie sono dei mini tesori ..! Bravissima ..ma cosa hai usato per ricreare l effetto del vetro? ..le rispettive scatole sono deliziose ..!
    Un bacio
    Elvira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti ;o) Le bottigline sono in resina. Le ho acquistate per decorarle. Quelle ancora non riesco a farle da sola :o)) La decorazione e le scatoline sono invece tutte farina del mio sacco. Un abbraccio

      Elimina
  2. Sia le bottiglie che le scatole sono favolose!
    Ciao Faby

    RispondiElimina
  3. Maria.....sono meravigliose, ancora non ho svelato il mio nuovo progetto......ma presto capirai perchè sono andata a vedere se le trovavo nel tuo negozietto.....perchè le avrei acquistate subito!!!!....
    Complimenti.....sempre bravissima e sempre particolari le tue miniature!!!
    Un bacio
    Patty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima. Probabilmente riuscirò a metterle di nuovo in vendita tra una-due settimane. La prossima settimana metterò su Etsy un'altro tipo di bevanda alcolica sempre con questo tipo di confezione e rigorosamente in stile Mucha. Baci

      Elimina
  4. Ciao Maria, belle , bellissime ma anche per me.... W lo spumante !! che non ha NIENTE da invidiare allo champagne
    Sono stata un po' assente ma davvero avevo tante tante cose fa fare. Un abbraccio, Rosanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che sei tornata e spero di vedere presto il tuo resoconto dai bellissimi posti che hai visitato. Un bacio

      Elimina
  5. Hi Maria, and everyone,

    It's so interesting to read the history of champagne. Thank you for posting this. I love Mucha's work, and your work. :)

    I look at these boxes bottles every day and look forward to showing them to family and friends (to readers, yes I am the person who bought them). As soon as I saw them in your Etsy shop, I knew that I should act fast and buy quickly before they disappeared. They are truly treasures in my growing collection of miniatures by talented artists like you. :)

    Many thanks and hugs from Canada,

    Lillea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you dear Lillea for your words. As you already know I was really happy that you have now these bottles and really pleased you like my work. Thank you again for your kindness. Hugs :o)

      Elimina
    2. You're welcome :). I'll show them to my mother soon, when she visits, along with the books I bought from you which I also love. :)

      Elimina
  6. Risposte
    1. Grazie carissima sei sempre gentile. Un abbraccio

      Elimina
  7. Stupende sia le bottiglie che le scatole!un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Un bacione anche a te e buon fine settimana :o)

      Elimina
  8. Fantasic work again. The bottels and the boxes are great.
    Greetings
    Melanie

    RispondiElimina
  9. gracias por la pequeña leccion de historia , a mi tambien me gusta mucho la estetica del Art Noveau, esas botellas son pequeñas maravillas , felicidades
    si quieres pasarte por mi blog estoy de sorteo

    besitos

    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Muchas gracias Mari. Estoy contenta que a ti tambièn te gusta el período del Art Nouveau. Yo creo que es fenomenal. Besos y gracias por tu visita

      Elimina
  10. Bottles are wonderful and so beautiful packaging.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi Iris, I'm happy to see you again. Thank you for your words. :o)

      Elimina
    2. Proost... :) Wat een mooie flesjes champagne. Bedankt voor het digitale glaasje champagne.

      Fijn weekend en groetjes,

      XAndra

      Elimina
    3. Thank you Xandra!! "Proost" to you too ;o)) In Italian we said "Cin Cin". Hugs

      Elimina
  11. Mari@! Your bottles and boxes are gorgeous! Incredible work, as usual! xo Jennifer

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi Jennifer!! Thank you!! I have read about your trip. Wonderful places. You can find so beautiful miniatures shops... Hugs

      Elimina
  12. Además de ser preciosas esas botellas , cuanto aprendemos contigo.
    Yo he tomado esa copa virtual... Que ricooo!!!
    Feliz fin de semana.
    Mil besos...Julia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hola Julia!!! Muchas gracias. Me gusta mucho a mi también aprender cosas nuevas con las busquedas que hago y lo hago al mismo tiempo que escribo el post. Feliz fin de semana a tí también y un fuerte abrazo. En Italia tenemos us sol muy... como se dice en español... caliente?? Besos ;o)

      Elimina
  13. Cheers !!!:) Your bottles are wonderful. I love your boxes they are beautiful. Thank you for all the interesting facts.
    Hugs Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi Maria :o)) Thank you for your visit. You are always welcome here. I have found interesting the story of Champagne so I'm pleased to share it with you. Hugs and Have a nice Weekend

      Elimina
  14. Oh Champagne! bebida fina, deliciosa, como sus botellas y cajas
    :D
    Un abrazo
    GRACIAS por no tener palabra de verificación

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Muchas gracias Rosamargarita por tus palabras. Tu visita es siempre un placer. Estoy de acuerdo contigo... la palabra de verificación de blogger es absolutamente molesta. Ahora con las respuestas a los comentarios me gusta mucho escribir a cada uno una respuesta personal. Es un experimento y un signo de amistad que me está gustando mucho.
      Un fuerte abrazo

      Elimina
  15. très jolies bouteilles, leurs emballages sont très beaux.
    Les bulles d'un excellent champagne sont synonymes de moments heureux partagés !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merci Rosethé, pour votre visite aussi. C'est un plaisir. Oui effectivement le Champagne est un symbole de joie et de moments passés en harmonie. J'aime connaitre aussi le petit légendes sur l'histoire de ce vin effervescent. C'est intéressant. Je t’embrasse

      Elimina
  16. Risposte
    1. Muchas gracias Carmen. :o)) Gracias también por tu visita. Un abrazo

      Elimina
  17. I love both!! So beautiful bottles and boxes! Hugs

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hola Paqui!! Espero que estás bien. Muchas gracias por tu visita. Un abrazo

      Elimina
  18. ¡Que bien hechas estas botellas y sus cajas y que bien contada su historia! Es una delicia pasar por tu blog...Un beso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Querida María te agradezco mucho. Un fuerte abrazo y buen fin de semana. Besos!!

      Elimina
  19. Hi Maria! Gorgeous boxes, they are your amazing artworks! I am also a great admirer of the wonderful work of Mucha.
    Thank you for sharing the interesting story of this particular wine.
    Have a great weekend. Greetings, Ilona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dear Ilona, it's aways a pleasure your visit. I love Mucha and his style and I'm very pleased you find interesting my work. Hugs and Happy Sunday :o)

      Elimina
  20. Maria, como siempre me enamora tu trabajo, tan cuidado y delicado. Como tú adoro el Art Nouveau y a A. Mucha en especial. La recopilación de datos sobre el champagne muy instrucyivo y que decir de las botellas, sus etiquetas y las cajas ... todo PERFECTO ! tu sí que pones amor en todo lo que haces. Muchas gracias. Mariajo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gracias a tí Mariajo. Me gusta mucho a mi también mirar todas tus creaciones. Yo creo que cuando se hace todo con amor el resultado es siempre special y tus creaciones son fantásticas. Un fuerte abrazo

      Elimina
  21. FANTASTICHE!!!! Anche io in questo periodo amo le cose vintage,e come te preferisco lo spumante, per di più dolce... Ricordo che a papà una volta regalarono una bottiglia di questo champagne, e lo aprì per i miei 18 anni... con tutto il rispetto... io l'ho assaggiato... ma il brindisi ho preferito farlo col lo spumante!!!
    Un bacio
    Mely

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima. Anche io opto per il nostro caro vecchio spumante. Mi è sempre piaciuto dolce ma ultimamente non so perché mi sta cominciando a piacere di più secco. Mah... sarà l'età ;o))
      Un abbraccio e fammi sapere quando arriva il pacchetto. Baci

      Elimina
  22. Semplicemente deliziose scatole e bottiglie, e poi....dove c'è il Liberty ritrovo sempre un angolo delle mie passioni. BRAVISSIMA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giorgia!! Grazie!! Sei tu che sei bravissima. For ever Liberty!!! ;o))))

      Elimina
  23. Ciao carissima, ma quanto sei brava????? Le foto dei tuoi lavori sono eccezzionali ma ho avuto occasione di vedere delle tue cosine dal vivo e ti devo fare davvero tanti complimenti!!!
    Un abbraccio grande grande
    Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Robertaaaa ciaooo!!! Grazie. Hai visto i miei lavori?!? Scommetto che è stata Rosanna ;o)) Grazie mille ad entrambe. Un fortissimo abbraccio anche a te!!

      Elimina
  24. Risposte
    1. Wowwwwww wowww wowwww wooowwww. Thank you Patricia!!! I'm the lucky winner of your Giveaway. A GREAT day for me! Thank you again!!

      Elimina
  25. Un verdadero placer, el haber conocido este bello espacio.

    Mi felicitación y mi agradecimiento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gracias a tí e bienvenida en mi blog. Tus niños son fenomenales ;o))

      Elimina
  26. Enhorabuena por los regalos y el premio del sorteo.
    Me ha encantado leerte y el champagne te ha quedado de primera.
    Un besín.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...